Architettura: cosa fare dopo la laurea da architetto e come reinventarsi

Cosa fare dopo la laurea in architettura? Si tratta di un grande traguardo, ma quali sono le alternative di lavoro? La domanda che tutti gli architetti si pongono dopo il conseguimento della laurea è: come reinventarsi? Se questa è la tua situazione attuale, niente panico! Ecco alcune cose divertenti che puoi fare per reinventati professionisticamente.

architetto come reinventarsi

Come reinventarsi, lavoro per architetti: che cosa serve per trovare lavoro da architetto e cosa fare con una laurea in architettura

Diventare un architetto professionista richiede grandi sacrifici, tra cui una laurea in Architettura, possibilmente con un alto voto finale.
Ma anche se soddisfi tutti questi requisiti non c’è garanzia che troverai lavoro. Alcune persone riescono a trovare lavoro con estrema facilità, mentre altri devono mettere in atto qualche forma di magia per vedere i frutti della loro fatica.
Tu hai sicuramente tutti gli ingredienti di base: ora devi solo fare le scelte giuste. Varie strategie e tattiche potrebbero aumentare le tue possibilità di successo: mostrare la tua creatività nei tuoi progetti, partecipare a competizioni o concorsi ed essere persistente nel ricercare nuove opzioni e contatti commerciali. Se stai ancora combattendo per far decollare la tua carriera da architetto, non scoraggiarti! Un pizzico di tempo extra e qualche consiglio utile possono fare miracoli!

Lavoro con laurea in architettura: quali sono le difficoltà per gli architetti senza lavoro e come reinventarsi nel lavoro

Gli architetti senza lavoro sono una delle categorie più malinconiche. Già l’idea di costruire magnifiche strutture non è facile, ma trovare qualcuno che le compri a un prezzo decente è come partecipare a un’impresa impossibile.
Fortunatamente, con la rivoluzione digitale in corso, gli architetti possono adattarsi e reinventarsi, e non ci si deve ossessionare ad avere sempre e solo lavori per architetti. Se possiedono competenze nella modellazione 3D o nello sviluppo mobile, è possibile esplorare nuove possibilità di creare progetti più intraprendenti e creativi. Inoltre, la condivisione delle proprie idee e abilità digitali su siti web come LinkedIn può contribuire a fare breccia in nuovi settori professionali e aprirsi ad opportunità inaspettate per i professionisti dell’architettura.

Architetto, reinventarsi: l’importanza dell’esperienza e delle competenze nella ricerca di un lavoro

L’esperienza e le abilità sono fondamentali quando si tratta di trovare un lavoro. Ogni candidato con un background profondamente diverso può contribuire con una prospettiva unica. Ma a volte, sembra che essere il più qualificato non sia sufficente.
A volte, la competizione è talmente forte che diventa necessario sapere come scrivere un CV interessante e catturare l’attenzione dei datori di lavoro per distinguersi dalla massa.
Oltre all’esperienza e alle competenze, i giovani devono acquisire anche alcune capacità di soft skills come la comunicazione, la leadership e la creatività per dimostrare le proprie capacità nel mondo del lavoro. Dopotutto, qualunque cosa tu possa fare per metterti in evidenza potrebbe fare la differenza tra ottenere o meno il posto desiderato!

cosa fare dopo la laurea in architettura

Architetti senza lavoro: strumenti e consigli per reinventarsi dopo la laurea in architettura

Innanzitutto, non limitarti a guardare le offerte di lavoro come architetto. Prenditi del tempo per esplorare nuove aree da competenza. Ad esempio, potresti applicare le tue abilità creative al design o all’illustrazione.
Puoi anche imparare nuove lingue e specializzarti in un altro campo dell’architettura, come la progettazione urbana o l’ingegneria strutturale. Inoltre, ti consigliamo di provare a fare freelancing part-time nella tua area di competenza, come ad esempio disegnare planimetrie o modelli 3D per case private e uffici, ed effettuarne il rendering.
Questo ti darà l’opportunità di mettere in pratica le tue abilità e sperimentare un po’. Infine, non dimenticarti di investire nel networking. Partecipa a eventi professionali e socializza usando i social media: queste sono buone opportunità per espandere il tuo network ed eventualmente incontrare qualcuno disposto a assumerti!

Reinventarsi come architetto: 3 consigli su come espandere il proprio network e aumentare le possibilità di successo

Il successo nel lavoro può essere una cosa complicata, ma un modo sicuro per aumentare le tue chance è quello di espandere il tuo network. Ora, noi architetti non siamo sempre i più socievoli, ma allargare la cerchia di persone con cui collaboriamo può rivelarsi utile. Ecco alcuni modi divertenti per iniziare:

  1. Fai un giro alle feste e vinci qualche nuovo amico! Nonostante l’aspetto dello stare a casa possa sembrare più allettante, uscire e interagire con altri nella nostra comunità può rivelarsi prezioso. Potreste incontrare potenziali clienti o magari trovare un apprendistato di architettura che stavi cercando da tempo.
  2. Organizza o partecipa a degli eventi professionali come fiere e convegni. Questo è il modo perfetto per incontrare colleghe ed esperti del settore che possono avere informazioni preziose su come entrare nel mondo professionale o su qualche nuovo progetto in arrivo!
  3. Usa i social media: se segui gente interessante su Twitter o LinkedIn, puoi scoprire opportunità interessanti prima di tutti glil altri – come ad esempio stage retribuiti che stanno cercando personale qualificato in architettura. E ricordati – i contatti valgono più dell’oro!

 

Cosa fare dopo la laurea in architettura: le fonti delle foto

Foto di cottonbro studio: https://www.pexels.com/it-it/foto/coppia-vintage-retro-schermo-4842567/

Foto di fauxels: https://www.pexels.com/it-it/foto/persone-multiculturali-3184419/

Foto di Tim Gouw: https://www.pexels.com/it-it/foto/uomo-in-camicia-bianca-utilizzando-macbook-pro-52608/

Rispondi