Lavorare come designer freelance in remoto: un sogno che si avvera

I vantaggi di lavorare come designer freelance in remoto

Lavorare come designer freelance offre molti vantaggi, a cominciare dalla flessibilità e indipendenza che la libera professione consente di godere.
Non è solo un modo per sfuggire al “posto fisso” tradizionale, ma anche un’opportunità unica per mettere a frutto le proprie capacità creative senza metterle a disposizione per un unico “padrone.
Inoltre, questo tipo di lavoro può fornire opportunità di crescita personale e professionale che non sono disponibili in altri ambienti lavorativi. Come designer freelance, hai l’opportunità di progettare i tuoi concept come vuoi e sperimentare nuove tecniche e idee con grande responsabilità personale.
Avere il controllo del proprio destino è qualcosa che può portare enormi benefici alla tua carriera, e poiché questo tipo di lavoro spesso richiede meno tempo rispetto ad altri impieghi più convenzionali, ha anche il potenziale per far risparmiare denaro, perché sono tagliati via tutti i tempi di spostamento. Infine, puoi trovare maggiore ispirazione quando segui le tue passioni creative in quanto non devono essere necessariamente regolate da orari fissi o procedure organizzative rigide.

Lavorare come designer freelance in remoto 2

Designer freelance: i vari ambiti e come migliorare la propria formazione

Se sei interessato a diventare un designer freelance, la prima cosa che devi fare è capire di che tipo di design sei più affine e in quale potresti esprimere il tuo talento, anche se in realtà molte persone che diventano freelance vengono già da una noiosa, seppur formativa, esperienza di lavoro in azienda.
Potresti già essere coinvolto in progetti che implicano un certo tipo di design o hai studiato discipline specifiche come grafica, web design o UX design. Oppure potresti aver sviluppato un’abilità particolare in qualcosa come l’illustrazione, la modellazione 3D o il rendering.
Qualunque sia il tuo campo di competenza, assicurati di comprendere pienamente le tecniche e i principi del tuo settore. Preparati ad aggiornare le tue conoscenze su base regolare per assicurare che rimangano al passo con gli standard del mercato.
Considera anche le certificazioni disponibili nella tua disciplina: possono aumentare significativamente la tua credibilità come designer freelance. Infine, pensa alle applicazioni utili all’interno del tuo campo di competenza, inclusa l’esperienza professionale acquisita nel corso degli anni. Tutte queste considerazioni ti daranno un quadro chiaro delle capacità ed esperienze necessarie per intraprendere una carriera freelance nella tua disciplina preferita.
Adesso, manca solo un CV o un portfolio in cui indicare i propri successi e case history.

Portfolio o book da designer freelance: valorizzare i casi studio

La vita come designer freelance può essere entusiasmante e gratificante, ma è necessario prepararsi al meglio per ottenere il successo. Prima di tutto, assicurati di conoscere i diversi stili e tecniche di design, sia tradizionali che digitali.
Una volta acquisita una solida base teorica, non dimenticare di sviluppare un portfolio che mostri le tue capacità come designer. Questo potrebbe essere compilato attraverso la creazione di lavori originali o l’utilizzo della ricerca da siti Web e libri sull’argomento.
Avendo un portfolio ben strutturato puoi cominciare a promuovere i tuoi servizi in modo da farteli conoscere meglio sul mercato. La comunicazione è importante anche quando si tratta di interagire con clienti potenziali. Quindi assicurati di sapere come presentarti in modo professionale ed efficiente per garantire buoni risultati. Infine, dovresti sempre cercare feedback onesto sul tuo lavoro in modo da apportare miglioramenti costanti nel tempo. Seguendo queste linee guida potra seguire i tuoi sogni e diventare un professionista del design freelance!

Fare networking e trovare clienti quando sei designer freelance

La chiave per diventare un designer freelance di successo è sviluppare una rete di clienti. Ecco alcune tecniche che possono aiutarti:

  1. Costruisci un portafoglio online: un book è la tua prima linea di difesa quando si tratta di dimostrare le tue capacità. Assicurati che i tuoi lavori siano tutti attualizzati e facili da navigare, e aggiungi dettagli come referenze e campioni della tua scrittura.
  2. Fai networking: partecipare a eventi locali o attendere conferenze ed eventi digitali può essere molto utile per conoscere nuove persone nel settore del design freelance. Le relazioni che costruisci possono portare a nuovi progetti in futuro, quindi assicurati di fare la tua parte nel coltivarle.
  3. Utilizza i social media: usa i social media come LinkedIn, Instagram, Facebook o Twitter (ma anche social di nicchia, come Pinterest o Behance) per promuovere il tuo marchio di designer freelance e fartelo conoscere da un pubblico più ampio. Trova persone interessate al tuo lavoro ed esponi le tue competenze in modo professionale ed efficiente attraverso queste piattaforme digitali.

Workstation e aggiornamento professionale per designer freelance

Iniziare un business da designer freelance può essere un’esperienza emozionante, ma a volte anche stressante.
Ecco alcuni suggerimenti che possono aiutarti a gestire con successo un business di design freelance:

1. Mantieniti aggiornato. È importante rimanere al passo con le ultime tendenze del settore e del web design per garantire che il tuo lavoro sia sempre all’avanguardia. Segui tutorial online, leggi blog di design e partecipa a seminari professionali per tenerti aggiornato.

2. Investire nella tua attrezzatura. Per fornire la migliore esperienza possibile, sarà necessario investire in un buon software di progettazione grafica e in hardware come monitor e scanner ad alta risoluzione. Il tuo pc fisso o laptop dovrà avere un’ottima scheda video e dovrà essere potente. Assicurati anche di dotarti dell’attrezzatura appropriata per effettuare presentazioni complete ed efficaci dal vivo o tramite videochiamata alla tua clientela o partner commerciale potenziale.

3. Crea relazioni utili per te stesso. Avrai la necessità di creare relazioni con persone come client, partner commerciale, contabili e professionisti legati al settore della progettazione videografica in modo da amplificare il tuo successo nel tempo libero come imprenditore freelance e crescere ulteriormente nel tuo campo di specializzazione preferito; quindi fai networking: unisciti alle conversazionie partecipa alle riouscite delle retate social media più cool che frequentano i principali creatividella tua zona!

 

Foto di Ivan Samkov: https://www.pexels.com/it-it/foto/donna-creativo-relax-laptop-4458554/
Foto di Tony Schnagl: https://www.pexels.com/it-it/foto/uomo-in-cappotto-marrone-e-berretto-a-maglia-blu-seduto-al-tavolo-utilizzando-macbook-pro-5588217/

Rispondi