Come realizzare un plastico architettonico, una maquette di architettura

Plastico architettonico, modellino, o, come amavano dire dei professori radical chic, “maquette”: gli incubi del portafoglio di tanti studenti, la vera spesa viva di architettura, oltre a libri e retta annuale…

Come fare un plastico architettonico: materiali per realizzare un modellino

Quali sono le regole da seguire quando si progetta un modellino di architettura?

Come realizzare un plastico architettonico, una maquette di architettura

Come costruire un modellino per l’architettura: materiali

  • Per le pareti opache, i materiali consigliati sono la balsa e il cartone vegetale. Il pregio del cartone vegetale è che può essere di una vasta gamma di colori, ma gli spessori sono limitati (1 o 2mm, perché dopo un certo spessore diventa difficile tagliarlo).
  • C’è poi la balsa, color legno chiaro. Si tratta di un legno molto “tenero”, facile da tagliare. Essendo legno, quando si taglia, non va ignorata la direzione delle “fibre”. Può essere colorata.
  • Abbiamo poi il poliplat, spesso confuso col plexiglass, un materiale dalle due superfici lucide, di solito bianche o nere, in cui in mezzo vi è un materiale plastico “spugnoso”. Si taglia molto facilmente.
  • Fogli plastici per fare le parti trasparenti, ed esistente in due tipologie: trasparente e satinato.

 

Come realizzare un plastico architettonico: gli strumenti

Per gli strumenti, è opportuno munirsi di colla (sconsigliatissimo l’attack), taglierino (cutter) e forbici.
Per il taglio del materiale, cartone vegetale compreso, consigliamo il cutter. Come colla, consigliamo il vinavil, che rimane bianco durante l’asciugatura, per poi diventare trasparente. L’attack non è affatto adatto e macchia il materiale.

Come fare le foto a un modello architettonico, a una maquette di architettura

Ricordate di tenere libero lo sfondo, in modo che le foto del modellino siano di maggiore qualità. Si puà “fotoinserire” il modellino, usando alcune funzioni di sketchup, oppure pulire lo sfondo tramite photoshop.

Come realizzare un plastico di architettura: attenzione alle squadrette.

Si consiglia di usare squadrette in alluminio, perché spesso, gli studenti, col cutter, rovinano le squadrette in plastica.

Come realizzare un plastico architettonico: conclusioni

Oggi come ieri, i modellini sono molto usati in architettura, sia in fase finale, sia nella fase di progettazione dell’euristico. Aiutano a pensare al progetto con attenzione alla matericità, e, nonostante viviamo nell’epoca dei rendering, anche a rendersi conto della resa 3D. Consigliamo dei materiali per sfuggire dai carissimi negozi “appollaiati” al di fuori di facoltà come il Politecnico di Milano

Design foto creata da DCStudio – it.freepik.com

Rispondi